Turislucca

Rita A avatar

Rita A

Villa Reale Marlia

Una visita in uno spettacolare parco, con il lago, la sua peschiera, il teatro di verzura, la grotta barocca, viali di camelie e tanto ancora. La guida Roberta preparata sulla storia, l’arte, la botanica e gli aneddoti più curiosi. Una bella passeggiata di due ore nel parco di una villa ricca di storia. Ci tornerò sicuramente.

|
Avatar mobiluck

Francesco @mobiluck

Visita guidata con Victoria

Abbiamo provato il tour guidato della città e siamo rimasti estasiati! Victoria, la nostra guida, era preparatissima e molto molto simpatica. Ha risposto a tutte le nostre domande, spaziando anche con argomenti al di fuori di quelli propri della visita guidata. Veramente consigliato!!!

|
Video: the Walls of Lucca

Il nuovo canale You Tube di Turislucca

Scritto il by

Un nuovo modo di raccontare Lucca e la Toscana: Turislucca apre il suo canale YouTube!  Per inaugurare il canale abbiamo deciso di pubblicare due video che hanno, come protagonista assoluto, il monumento per eccellenza della città, ossia le Mura urbane.   Le imponenti Mura alberate rinascimentali circondano completamente il centro storico della città. Dal 1513 questo immenso patrimonio artistico è stato diligentemente preservato e, ad oggi, rappresenta uno dei monumenti più imponenti ed importanti in Italia. Gabriele Calabrese, guida storica e socio fondatore di Turislucca, ci accompagna alla scoperta di questa meraviglia. Ci racconta come le Mura costruite come difesa contro il nemico siano, oggi, un parco urbano da percorrere a piedi o in bicicletta. Ci porta alla scoperta del sotterraneo del baluardo di Santa Croce, ristrutturato nel 2015 insieme ad altri, come quello di San Paolino e San...

Le Mura di Lucca

San Valentino: i suggerimenti delle nostre guide turistiche, a Lucca e nel resto della Toscana

Scritto il by

Questione di gusti. Può piacervi una serata in un ristorante stellato o un pic nic di mezzanotte sotto il cielo stellato (però portatevi anche una coperta, la sera è ancora fresco…). Sentiamo un po’ cosa ne pensano le guide di Turislucca. Anna consiglia una passeggiata sulle Mura. Nei ricordi di ogni lucchese i baluardi che volgono a mezzogiorno sono stati, nel corso di quattro secoli, gli involontari testimoni immobili e tuttavia discreti di innumerevoli storie d’amore. I tramonti o le brume qui li hanno sempre favoriti. Le scritte graffite sugli antichi mattoni ne sono la prova “ oltraggiosa”. Gabriele suggerisce invece un’escursione al mare. Se si vogliono rigenerare i polmoni e la mente e non solo il cuore, sferzati dalla brezza e coccolati dallo sciabordio dell’onda in riva al mare, la lunga spiaggia fra Viareggio e Forte dei Marmi...

Presepe a Lucca

Natale a Lucca

Scritto il by

Visitare la città con la scusa di Mercati, mercatini, presepi, mostre natalizie. Vediamo come fare a unire il dilettevole al… dilettevole in cinque facili tappe. 1) Santa Maria Corteorlandini e i presepi È una delle chiese più belle e sconosciute della città di Lucca. Natale è il momento perfetto per una visita. Si, ce n’è un altro… ma ne parliamo un’altra volta. Intanto ha un nome importante e aristocratico. Si, i Rolandinghi che nell’alto medioevo avevano le proprie residenze su questa piazza hanno lasciato un nome altisonante anche alla Chiesa. Che ha anche un nome popolare. A Lucca è conosciuta come Santa Maria Nera, più tardi scopriremo perché. La chiesa tanto sobria all’esterno è ricchissima all’interno, come spesso succede anche per i palazzi aristocratici lucchesi. Colonne, archi, altari, e grande sfarzo di affreschi realizzati dai migliori pittori dell’epoca. In...

Zuppa toscana

Itinerari individuali: in cucina a Lucca

Scritto il by

In cucina non si è mai soli, tantomeno nei nostri tour per individuali in cucina. Dentro le mura ci sono molti ottimi ristoranti che propongono, a seconda della stagione, piatto forte, buccellato, garmugia, rapini, gobbi, rovelline, trippa, verdure al tegame… Già, ma …cosa sono? E sopratutto, come vantarsi con gli amici, una volta a casa, di aver vissuto le atmosfere dolci delle colline lucchesi con le ville monumentali dei mercanti di seta e di avera tal punto apprezzato al cucina da aver imparato a cucinare questi piatti alla perfezione? Magari di averle apprese proprio da uno che locale nella sua bella e profumata cucina? Nessun problema! E’ semplice. Ci chiamate. 
Organizziamo per voi una visita guidata sulle colline, tra vigneti e oliveti, tra lussuose ville settecentesche con parchi e giardini dove, a seconda delle stagione, fioriscono camelie, azalee, glicine...

La nostra guida Gabriele in Piazza dei Miracoli

Itinerari: Lucca o Pisa? Questo è il dilemma

Scritto il by

Se sia più nobile nella mente passeggiare serenamente sui bastioni delle mura rinascimentali di Lucca o abbandonare ammirati lo sguardo sul campo di Miracoli a Pisa? Organizzandosi, si possono fare le due cose. Una visita guidata a Lucca, città, anche per volontà propria, sconosciuta ai percorsi turistici più alla moda e ora meta irrinunciabile nel tour della Toscana cosiddetta “minore” ovvero… la Toscana! La Toscana dei borghi d’arte dove è ancora possibile scoprire piccoli tesori da fotografare, raccontare, condividere. Dove si può rallentare, perdere tempo e guadagnare serenità. Nessuna competizione con il rinascimento fiorentino o con il medioevo comunale di Siena. Lucca è un po’ una storia a se’. Appartata, riservata comunque generosa di piccoli grandi tesori da scoprire. La piazza Anfiteatro tutti la conoscono (e perché rinunciare a un aperitivo in piazza?), ma pochi conoscono forse i tesori...

Torre delle ore - vista

La torre delle ore: l’ora di Lucca

Scritto il by

Potreste anche passarci accanto e non accorgervene. 
La torre delle Ore è stretta in un angolo tra le case alte di via Fillungo. Dal XIII secolo appartenne ai Diversi e poi ad altre importanti famiglie lucchesi cui passò in modo non sempre pacifico, tanto da venir soprannominata “a “torre della lite”. Non era una delle tante torri di palazzo della Lucca medievale, era una delle più alte della città e collocata in una posizione centralissima, dominante sulla via Fillungo, simbolicamente ineguagliabile. 
Per questo motivo il Consiglio Generale di Lucca la affittò per collocarvi “orologio bonum, sufficienter aptum et bene distinguentes tempus per horas” infine la acquistò, nel 1490, per il nuovo orologio ad una sola campana, realizzato dal lucchese Labruccio Cerlotti, il più importante orefice e orologiaio in città. Fu posizionato anche un quadrante. Da quella posizione centrale le...

Firenze - Ponte Vecchio

Fotografando: Firenze sull’Arno presso Ponte Vecchio

Scritto il by

In questa foto vi sono tre elementi diversi con qualcosa in comune: il palazzo degli Uffizi, il Ponte Vecchio, il circolo canottieri Firenze. L’elemento in comune. I passaggi nascosti o segreti che li mettono in comunicazione. Sotto gli Uffizi, infatti, dove ora c’è il circolo si estende una rete di corridoi e vani che si collegano o si collegavano col palazzo sovrastante. Dal palazzo si snoda sopra il Ponte il famoso corridoio Vasariano che permetteva ai principi di raggiungere Palazzo Pitti senza essere visti dal chiassoso e maleodorante popolino che affollava il mercato del pesce che si trovava sul Ponte. Luoghi famosi e ben visibili ma… difficilmente accessibili.

Nick Cave

Nick Cave & the Bad Seeds al Lucca Summer Festival

Scritto il by

Sono due giorni che proviamo a riflettere sul concerto di Nick Cave & the Bad Seeds a Lucca. Due giorni di pensieri sulla musica, sul blues, sul diavolo, sulla disperazione, sulla ricerca di conforto e sollievo. Due giorni e ancora non ci abbiamo capito molto, il treno è passato potente e ci ha travolto in corsa. Nick Cave è un caposcuola, un maestro, un guru, uno sciamano, un cacciatore di vampiri. Nick Cave è andato in giro con il diavolo e il diavolo gli ha strappato suo figlio quindicenne. Questa è una drammatica realtà, la più plausibile per tentare di capire quello che accade sul palco di questo tour. Mai come oggi la vita e la disperazione suonate da Nick Cave & The Bad Seeds hanno una tale forza mistica e rabbia sonora da lasciare storditi. Pieni e vuoti...