Turislucca

I graffiti sul fianco della chiesa di San Michele in foro

San Michele - graffiti

Nella chiesa di San Michele, sul muro del fianco che volge a mezzogiorno (sud), a circa due metri di altezza, si possono scorgere dei graffiti medievali risalenti, approssimativamente, alla metà del XIV sec. Vi si trovano disegnate varie raffigurazioni difficilmente interpretabili dai frettolosi passanti. Da sinistra si noterà, senza aver problema di interpretarlo in altro modo, un fallo di discrete dimensioni; poco più in là, una città murata con torri, cupole e bandiere. Sopra è delineata in modo approssimativo una barchetta a vela, tipo quelle che da bambini disegnavamo sul quaderno. Tutto ciò, al massimo, ci potrebbe indurre a pensare che qualche ragazzaccio la sera prima non avesse avuto niente di meglio da fare che imbrattare i candidi muri marmorei della chiesa romanica.

Invece non è così. La prova la troviamo qualche spanna più in là, passando la colonna che divide assieme ad altre il fianco della chiesa. Si notano infatti alcune frasi scritte con caratteri gotico cancelliereschi e persino altre in lingua ebraica. Non credo che ai giorni d’oggi i perdigiorno che, ahimè, spesso bivaccano sugli scalini della bella chiesa lucchese siano in grado di produrre tanta raffinata calligrafia. Ancora più a destra si nota una imbarcazione che ha le caratteristiche di una caracca o una caravella, con tanto di coffa, albero maestro, sartie e, soprattutto, una quantità di sacchi di mercanzie, forse seta, stivate sulla prua di questa antica nave da carico. Accanto, una torre con una lanterna, probabilmente un faro.

Cosa vogliamo scoprire di più affascinante e particolare di questi antichi disegni pubblicitari di circa otto secoli fa?

Altri articoli della serie 11 curiosità da vedere e conoscere a Lucca:
L’ultima cena dipinta da Tintoretto all’interno della Cattedrale di San Martino
La curiosa storia della tomba del mercante Tignosini

Un commento a “I graffiti sul fianco della chiesa di San Michele in foro

  1. Pingback: L’ultima cena dipinta da Tintoretto all’interno della Cattedrale di San Martino | Turislucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *