Turislucca

Lucca coordinatrice italiana delle città d’arte

Scritto il by

Si è tenuto nei giorni scorsi un convegno a Lucca sulle città d’arte. Tanti discorsi di sindaci italiani volti a ricevere fondi per le amministrazioni locali. Una volta che Lucca li avrà ricevuti,(cosa che sinceramente mi auguro) come li spenderà? Per costruire nuovi inutili mega stadi di calcio nelle ultime zone verdi ai limiti della città? Per decentrare attività commerciali in periferia a vantaggio di nuovi mega centri commerciali? Per ghettizzare i pochi abitanti del centro in un anello di mura privo di funzionalità per abitarvi? Dove sono le politiche turistiche comunali per i prossimi anni concordate con cultura e commercio? Chi è oggi l’assessore al turismo del comune di Lucca? Il Sindaco ?Domande che volano nell’aria senza avere ancora risposte serie!Gabriele

Comune di Lucca e turismo. Un problema che si protrae da anni

Scritto il by

Se dovessi andare a ritroso con la mia memoria nel tempo sino ai primi degli anni ’90,faccio fatica a ricordare una amministrazione comunale lucchese, di un qualsiasi schieramento politico, che sia riuscita con serietà ed efficacia ad impostare una politica turistica locale duratura. Ricordo solo in maniera confusa una serie di faccie di vari assessori, più o meno competenti o interessati alla materia, che si sono alternati sulla stessa poltrona. Ogni volta un giro di valzer. Sorrisi, promesse di facilitare l’attività degli operatori turistici (guide turistiche comprese), qualche mese in carica e … cambio ! Altro giro altro valzer. E via a rispiegare da capo al prossimo di turno chi siamo e cosa facciamo e cosa vorremmo fare !Appare evidente, almeno ai miei occhi, che un serio imprenditore turistico locale, a questo punto non debba cercare nè l’appoggio, ne...

Le vecchie trattorie di una volta…

Scritto il by

Le vecchie trattorie dove andavano i camionisti, gli operai, i vicini di casa, gli artisti, gli studenti e molti altri ancora…esistono ancora a Lucca, Pisa, ed in altre città toscane ?Mi sono fatto questa domanda l’altra notte, in un momento di fame onirica notturna.Che esistessero ve lo do per certo. Me le ricordo una ad una, perchè io stesso ne ero un assiduo frequentatore. Al tempo dei pochi soldi in tasca, degli amici rigorosamente maschi dotati di un motorino Ciao, la ricerca e la frequentazione di questi locali, testimoni di pantagrueliche sfide all’ultima forchetta, era divertente e culturalmente stimolante.Parlo di non più di 15/20 anni fa.Non è poco, lo so. Ma oggi, dopo una generosa sbiciclettata nella campagna lucchese nei pressi di Gattaiola e Cerasomma ( per la cronaca posti magici fra natura, arte e cultura contadina), avevo fame....

Lucca, San Frediano e Rai International

Scritto il by

E’ andata bene! Chi ieri ha potuto e voluto vedere il programma televisivo che avevo indicato qualche giorno fa su questo stesso blog, spero abbia scoperto qualcosa di nuovo su alcune emergenze artistiche di Lucca.Mi sono visto e sentito. Inutile dire che, visivamente parlando, l’intervistatrice al mio fianco mi dava 100 punti di distacco. Tuttavia mi auguro che i contenuti siano stati interessanti. In particolare mi riferisco a ciò che ho voluto ostinatamente far vedere a tutti i costi: la Basilica di San Frediano. Un vero gioiello e a sua volta contenitore di straordinari gielli artistici. L’ancona della Assunta, opera di lignea del ‘500 del lucchese Masseo Civitali è stato poi per il grande pubblico amante dell’arte una new entry.Consiglio a tutti i turisti in visita di dargli un occhiatina. E un esempio unico di arti applicate quali l’intaglio,...

Mura di Lucca:Un pericolo per i turisti?

Scritto il by

Il fascino delle mura rinascimentali di Lucca è indiscutibile. Quattro chilometri di percorso elevato sopra la quotidianità e per di più riparati da alberi secolari.Dove stà il pericolo? Per i lucchesi che le conoscono sin da bambini il pericolo non c’è, ma per i turisti che non conoscono la fragilità dei parapetti in terrà o per i bambini stranieri che non vedono le reali dimensioni di questo monumento, il problema esiste. Lo dimostrano gli incidenti degli ultimi anni che registrano purtroppo persino alcuni morti a causa di accidentali cadute dal monumento cinquecentesco.Cosa fare? Leggo proprio oggi che l’opera delle mura, organo legato direttamente al comune di Lucca, ha posto cartelli in più lingue di avvertimento sui pericoli concreti. Peccato che questi avvertimenti si leggano in lingue straniere scritte in modo maccheronico. Una vera buffonata.Avevo personalmente proposto all’amministrazione comunale un’altra...