LuccaLuccaLucca

Città di Lucca


foto di Echiner1 su flickr

Lucca conserva il fascino di una piccola ed antica Città-Stato italiana. La sua politica accorta gli ha consentito nei secoli di rimanere libera ed indipendente. Rimasta quindi miracolosamente estranea alle distruzioni delle guerre, mantiene ancora oggi intatto un patrimonio artistico tra i più importanti della Toscana.

Le imponenti mura alberate rinascimentali che la circondano completamente, le strade medioevali fiancheggiate da torri ed eleganti negozi, le incantevoli chiese romaniche, si alternano a luminose piazze, creando agli occhi del visitatore sempre nuove ed insospettate prospettive.

Privo di traffico, il centro storico di Lucca offre la possibilità, al visitatore, di immergersi in una rara atmosfera antica che permette di riappropriarsi di una sensazione di tempo e di spazio non concessa dalle moderne città dei nostri giorni.

incontro con la guida e visita di:

-Piazza S.Michele in Foro, con l’omonima chiesa romanica

-Piazza Napoleone, dalla quale si possono ammirare Palazzo Ducale ed il Teatro del Giglio

-Duomo di S.Martino, meta fondamentale per i pellegrini medioevali che da qui passavano per venerare l’immagine del “Volto Santo” di Cristo, ancora oggi simbolo della città. All’interno della sacristia, possibilità di ammirare (ingresso a pagamento) il celebre sarcofago di Ilaria del Carretto, opera di Jacopo della Quercia

-Caratteristiche vie medioevali, tra le quali spiccano la via degli antiquari e l’elegante Via Fillungo.

-Piazza Anfiteatro, fondata sui resti dell’antica arena romana, rimane uno dei luoghi più pittoreschi della citta

-Torre Guinigi, unica nel suo genere, conserva sulla sua sommità un suggestivo giardino pensile alberato

-Basilica di S.Frediano, una delle più antiche chiese cittadine caratterizzata dal bel mosaico in facciata

-Mura cinquecentesche, un tempo difesa contro il nemico, oggi divenute un parco pubblico da percorrere a piedi, in bicicletta o in carrozza

Palazzi e Musei

È possibile variare od estendere il programma cittadino prevedendo la visita ad alcuni dei più bei palazzi dei mercanti lucchesi

-Palazzo Mansi
Uno dei più celebri palazzi nobiliari lucchesi, riccamente arredato, è il simbolo della raggiunta ricchezza da parte del ceto mercantile lucchese. Oggi divenuto Museo Nazionale, conserva opere pittoriche che vanno dal XVI al XX secolo (ingresso a pagamento)

-Villa Guinigi
Antica villa gotica appartenuta alla Signoria Guinigi, oggi divenuta Museo Nazionale. Ospita all’interno delle sue sale dipinti e sculture del territorio lucchese dalle sue origini sino al XVIII secolo (ingresso a pagamento)

-Palazzo Pfanner
Uno dei pochi palazzi cittadini che può vantare un giardino barocco di eccezionale bellezza, probabilmente progettato dall’architetto Filippo Juvarra. La prospettiva delle siepi e delle statue allegoriche, ripropone la tipica scenografia teatrale della fine del XVII secolo. Possibilità di visita anche dell’interno del Palazzo (ingresso a pagamento)

-Palazzo Ducale
Palazzo del governo della Repubblica lucchese progettato da Bartolomeo Ammannati nel XVI secolo venne completamente ristrutturato al suo interno in stile neoclassico, per divenire poi la residenza della Principessa Elisa Baciocchi Bonaparte.
Oggi è sede della Prefettura e della Provincia (Visita gratuita delle sale di rappresentanza solo previa prenotazione)

-Villa Buonvisi Bottini
Prototipo della villa lucchese con giardino. Edificata nel XVI secolo all’interno della cerchia muraria cittadina, fù luogo di rappresentanza per volontà della potente famiglia Buonvisi.
Oggi è sede di uffici del Comune di Lucca (Visita gratuita delle sale di rappresentanza solo previa prenotazione).