LuccaChiantiFirenze

Costa grossetana

Monte ArgentarioToscana è per molti sinonimo di arte, armonia, tradizioni, natura. La maremma grossetana è il territorio dove tutto ciò appare nell’aspetto piu vergine ed incontaminato.

Questa area geografica a sud-ovest della regione, fra mare e monti, è rimasta ostile per secoli a causa degli acquitrini che favorivano, come in nessun altro luogo toscano, la piaga della malaria.
Oggi invece la maremma offre intatti i suoi tesori naturali.

Monte Argentario, Porto Ercole, Porto Santo Stefano, Orbetello

Interessata scoperta del promontorio dell’Argentario. Itinerario che toccherà uno straordinario paesaggio fra mare e terra dove la macchia mediterranea si confonde con i tomboli di terra che un tempo si unirono ad un’isola trasformandosi poi in promontorio.
Visita di Porto Ercole che presenta un pittoresco lungomare e che conserva le imponenti fortificazioni costruite durante la dominazione spagnola.
Passando dai Porto Santo Stefano si percorre una strada di grande interesse paesaggistico con macchia e gaiga, isole sullo sfondo e ..mare.
Arrivo ad Orbetello località di antichissime origini etrusche. La città sorge su una piccola penisola circondata da una laguna che con una diga artificiale è unita al promontorio dell’Argentario.
Isola del Giglio

Incontro con la guida e trasferimento in Porto Santo Stefano per l’imbarco per l’isola del Giglio. Traversata di circa un ora e giornata dedicata alla visita dell’isola.
Vista a : Giglio Porto, antico centro di pescatori, Giglio Castello, capoluogo dell’isola caratterizzato dall’antica rocca del castello e circondato dal paesino medioevale, Giglio Campese, splendida insenatura che si distende su di una lunga lingua di sabbia sovrastata da una antica torre del XVI secolo.